€27.46

VINICIO CAPOSSELA - Canzoni della Cupa European Tour

Event Information

Share this event

Date and Time

Location

Location

VK concerts

76 Rue de l'Ecole

1080 Bruxelles

Belgium

View Map

Friends Who Are Going
Event description

Description

BEIT LIVE and PIOLA LIBRI, in collaboration with TIJ EVENTS,

are proud to present:

VINICIO CAPOSSELA in “CANZONI DELLA CUPA – EUROPEAN TOUR”

IT
Cantautore, poeta, scrittore e fantasmagorico entertainer, Vinicio Capossela (Hannover, 1965) ha debuttato nel 1990 sotto l’egida di Renzo Fantini (Paolo Conte, Francesco Guccini) con il disco “All’una e trentacinque circa”, che gli vale la Targa Tenco, premio che gli verrà attribuito altre tre volte negli anni successivi.
Dopo i primi dischi “pre-biografici”, il tellurico “Il ballo di San Vito” (1996) con Marc Ribot e Evan Lurie e l’esplosivo “Liveinvolvo”, realizzato con la complicità di Neat Veliov e della sua Kocani Orkestar, a partire dall’album “Canzoni a Manovella” (2000) Capossela rivolge la sua attenzione a temi più universali, spesso ispirati alla grande letteratura, da Melville a Céline a Dante a Omero.
I lavori successivi, “Ovunque Proteggi” (2006), “Da Solo” (2008) e “Marinai Profeti e Balene” (2011) riescono ad incarnarsi in spettacoli di grande successo.
Radio, scrittura, cinema, sono spesso confluiti nel percorso artistico di Vinicio Capossela, segno distintivo di un artista che da sempre non considera ma, anzi, travalica le barriere esistenti tra le diverse arti: è del 2004 il suo primo romanzo, “Non si muore tutte le mattine”, da cui trae uno spettacolo di teatro d’ombre e le Radiocapitolazioni trasmesse da Radio 3.
Alla Grecia e al rebetiko, “più che una musica, un modo di vivere”, dedica invece il disco Rebetiko Gimnastas (2012), il film Indebito (2013) girato insieme al regista Andrea Segre, e il libro Tefteri, taccuino dei conti in sospeso (2013), pubblicato da Il Saggiatore.
Nel 2013 debutta come produttore per il disco Primo Ballo della Banda della Posta, un album di musiche per sposalizi con cui si esibisce in un tour di più di cinquanta date.
Il 2015 e il 2016 sono due anni importanti per Vinicio: Feltrinelli pubblica il suo quarto libro, Il paese dei Coppoloni, candidato al Premio Strega.
Il 29 agosto, nell’ambito dello Sponz fest, festeggia la Notte d’argento, per i suoi 25 anni in musica: un grande concerto preludio di un tour celebrativo intitolato Qu’Art de Siècle, che lo vede esibirsi in Italia (Catania, Milano, Roma e Venezia) e nelle principali città europee (Parigi, Londra, Berlino, Bruxelles, Zurigo, Berna, Salonicco) in una serie di concerti-atti unici per ospiti e repertorio.
Il libro Il paese dei Coppoloni porta in dote un documentario-viatico prodotto da LaEffe per la regia di Stefano Obino intitolato Vinicio Capossela – Nel paese dei Coppoloni, presentato al cinema nel gennaio 2016 e la cui colonna sonora è tratta dall’ultimo album di studio dell’artista: Canzoni della Cupa.


EN
Phantasmagorical singer-songwriter, poet, writer, but also illusionist, showman, and band-builder, Vinicio Capossela debuted in 1990 with the album All’una e trentacinque circa under the aegis of Renzo Fantini (historical producer of Francesco Guccini and Paolo Conte) winning Targa Tenco Opera Prima, an award he would be given another three times in the following years. After the first “pre-biographal” albums – the telluric Ballo di San Vito with Marc Ribot and Evan Lurie, the explosive Live in Volvo with the balcanic brass band Kocani Orkestar – from the pataphysique Canzoni a Manovella (2000) on he shifted his attention to more universal themes, often inspired by classical literature, from Melville to Céline, Dante and Homer. Works such as Ovunque Proteggi, Da Solo and Marinai, Profeti e Balenehave been staged as total works of art. In 2004 he wrote the book Non si muore tutte le mattine (Feltrinelli), which gave rise to a shadow play performance and the Radiocapitolazioni broadcast by Radio 3. He dedicated his most recent works to Greece and rebetiko, “more than a music, a way of life”: the album Rebetiko Gymnastas (Preis Der Deutschen Schallplattenkritik for the Best Worldmusic album in 2013), a documentary made with the filmaker Andrea Segre and the book Tefteri, published by Saggiatore and translated in greek and spanish.

In 2013, he also started a new project with Banda della Posta, an elderly but still wild bunch of frontier serenaders, between Buena Vista Social Club and the Pogues, whom Capossela produced and toured with in Italy and abroad. 2015 and 2016 are very important years for Vinicio: his new book “Il Paese dei Coppoloni” (finalist at Premio Strega), the docufilm “Nel Paese dei Coppoloni” and his new studio album “Le Canzoni della Cupa”, are the crowning achievement of his 25 years career, being both works the result of a deep elaboration about Irpinia (from Hyrpus, ancient name of the wolf), the Land of the Fathers, neglected by History, but full of legends, fairy-tales and fabulous music.


More information on www.beitlive.com

Main Partner: Banca Monte Paschi Belgio

Share with friends

Date and Time

Location

VK concerts

76 Rue de l'Ecole

1080 Bruxelles

Belgium

View Map

Save This Event

Event Saved