The Partners in Crime - Country Music

The Partners in Crime - Country Music

Azioni e Pannello dettagli

Non disponibile

Data e ora

Località

Museo civico "Peppetto Pau"

26 Via Dante Alighieri

#30

09070 Nurachi

Italy

Visualizza mappa

Politica di rimborso

Contatta l'organizzatore per richiedere un rimborso.

La commissione di Eventbrite non è rimborsabile.

Venerdì 19 agosto alle ore 21.30, presso il Giardino del Museo “Peppetto Pau” di Nurachi, si terrà il quarto appuntamento della 48^ Stagione

Informazioni sull'evento

Venerdì 19 agosto alle ore 21.30, presso il Giardino del Museo “Peppetto Pau” di Nurachi, si terrà il quarto appuntamento della 48^ Stagione Concertistica 2022, inserito nella Rassegna “Musica nelle sere d’estate” 2022.

Sul palco saliranno The Partners in Crime, band di musica country americana, composta da:

Angelo Castiglione - Voce/Armonica

Simone Di Maggio - Voce/Chitarra

Giacomo Villani - Contrabbasso

Marco Di Lupo - Batteria

Il concerto è inserito nella 48^ stagione Concertistica 2022 dell’Ente Concerti “Alba Pani Passino” in collaborazione con il Comune di Nurachi. Con il patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna, del Ministero della Cultura e della Fondazione di Sardegna.

Prezzo dei biglietti: Intero: € 10,00 - Soci e UNDER 18 € 8,00

CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE: wa 338/8727128 - tel. 0783/303966

Biglietteria dalle ore 20.00 al Museo “Peppetto Pau” di Nurachi

Mail: info@enteconcertioristano.it Sito: www.enteconcertioristano.it

Facebook: Ente Concerti Oristano

THE PARTNERS IN CRIME

Il progetto The Partners In Crime nasce nell’ estate del 2014 grazie all’incontro di due fra i più apprezzati musicisti del panorama della vintage music italiana: Simone Di Maggio, leader della quotata Rock’n’Roll band “The Astrophonix” e considerato uno dei migliori chitarristi europei, ed Angelo Castiglione, leader della “Shame Blues Band”, apprezzato come uno dei più cristallini talenti dell’armonica blues.

La passione per lo stile vintage fortemente influenzata dalla roots music americana degli anni ‘50 e dalle contaminazioni europee della metà dei ’60, ha dato vita a quella che molti hanno già definito una delle band più valide del panorama toscano.

La grande forza della band sta proprio nella naturale unione degli stili musicali da cui provengono i due principali interpreti, e così il rockabilly, il surf e lo swing si intersecano con il jump blues, il soul e il “black” rock’n’roll, creando un irresistibile cocktail ad altissima carica energetica.

Anche l’estetica richiama fortemente l’atmosfera della Chicago del 1956 grazie alla cura per i dettagli posta dai quattro musicisti che uniscono al loro tocco personale, il tipico style di quel periodo.

Dopo 3 anni di tour in tutta la Toscana e parte dell’Italia la band produce il suo primo album “Hoodoo Souls” e partecipa, già prima dell’uscita di quest’ultimo, a numerosi festival ed eventi di rilievo nazionale ed internazionale.

Durante il periodo di anteprima del nuovo album I The Partners In Crime partecipano come opening act al tour della più importante band della scena Garage/Rock’n’Roll mondiale: “THE SONICS”.

Rob Lind, leader e membro fondatore della band dal 1960 dice di loro: “… questi ragazzi hanno la stessa grinta ed energia che avevamo all’inizio della nostra carriera con i Sonics e sono anche degli ottimi musicisti…”, definendo i The Partners in Crime “la migliore band di supporto avuta in questo lungo tour europeo”.

Nel 2019 la band intraprende un imponente tour di date in giro per l'Italia affiancandolo alla produzione del nuovo disco CHAIN BREAKER che a causa della pandemia è ancora in attesa di pubblicazione.

Nonostante lo stop imposto, nel 2020 i The Partners In Crime pubblicano LOCKED UP, un Ep acustico registrato nella formazione duo al termine delle riprese di Chain Breakers.

Con Locked Up i The Partners in Crime hanno voluto esprimere la realtà più intima della loro produzione musicale interpretando 6 brani (tra cui un inedito) fondamentali del loro repertorio e

suonati in un'unica sessione, in presa diretta con la scelta di non effettuare tagli.

Attualmente Locked Up è disponibile solo in formato digitale sulle maggiori piattaforme.

Tra le ultime date affrontate prima dello stop imposto dalla pandemia, va sicuramente annoverata quella alla Flog di Firenze che li vede a fianco dei DEMENTED ARE GO, gruppo di punta del genere PsycoBilly.

Condividi con gli amici