Pensieri di terracotta, scritture di bronzo,  con L. Simonato

Pensieri di terracotta, scritture di bronzo, con L. Simonato

Azioni e Pannello dettagli

Gratuito

Data e ora

Località

Palazzo Venezia

Via Plebiscito 118

00186 Roma

Italy

Visualizza mappa

AL CENTRO DI ROMA. STORIA, ARTE, ARCHITETTURA E MUSICA AL VIVE Pensieri di terracotta, scritture di bronzo con Lucia Simonato

Informazioni sull'evento

AL CENTRO DI ROMA. STORIA, ARTE, ARCHITETTURA E MUSICA AL VITTORIANO E PALAZZO VENEZIA

Rassegna a cura di Edith Gabrielli

Ciclo Messi in luce. Dipinti e sculture di Palazzo Venezia a cura di Silvia Ginzburg, Università di RomaTre

CONFERENZA

Lucia Simonato, Professore associato in Museologia, Critica artistica e del restauro, Scuola Normale Superiore di Pisa

presenta

Pensieri di terracotta, scritture di bronzo. Algardi e il Battesimo di Cristo

Secondo solo a Bernini, lo scultore seicentesco Alessandro Algardi non ha contribuito meno del suo rivale alla definizione di Roma barocca, donando alla città imponenti capolavori marmorei. Parte della sua produzione, però, consistette anche in opere di piccole dimensioni, proposte in diversi metalli dal maestro, che ne lasciò i modelli e i calchi in eredità ai suoi allievi, contribuendo così alla diffusione in tutta Europa del suo stile e delle sue invenzioni. A partire dal Battesimo di Cristo di Algardi conservato nel Museo di Palazzo Venezia (1646), la conferenza intende riflettere sui materiali dell’arte barocca, sulle loro possibilità espressive e sulle loro funzioni nei diversi contesti, rivolgendo un’attenzione particolare alla terracotta.

Lucia Simonato è professore associato in Museologia, Critica artistica e del restauro alla Scuola Normale Superiore, dove si è formata fino al conseguimento del PhD, ha condotto ricerche presso il Kunsthistorisches Institut di Firenze, il Center for Advanced Study in the Visual Arts (CASVA)-National Gallery of Art di Washington, DC, l’Institut National d’Histoire de l’Art a Parigi, Villa I Tatti- Harvard University. Come visiting professor ha insegnato presso l’Albert-Ludwigs- Universität di Friburgo e la Johannes Gutenberg-Universität di Magonza. Dal 2020 è co-general editor della serie Materiality (Brepols). Tra le sue pubblicazioni, incentrate su temi di storia della scultura, di letteratura artistica europea e di committenza e collezionismo a Roma in età barocca, si ricorda in particolare la monografia Bernini scultore. Il difficile dialogo con la modernità (2018).

MESSI IN LUCE. DIPINTI E SCULTURE DI PALAZZO VENEZIA

a cura di Silvia Ginzburg, Università di RomaTre

Il VIVE propone una serie di incontri con storici dell’arte di punta attorno a dipinti e sculture di Palazzo Venezia. Volta a volta un’opera scelta per essere presentata al pubblico viene sottoposta a un’indagine serrata che ne illumina l’iconografia, lo stile, la provenienza, la tecnica, la storia della commissione, ricostruendone il contesto e il significato originari e ripercorrendone le vicende prima della sua entrata nel museo, fino alle ragioni della sua presenza lì. Accanto ad opere celebri di cui verranno svelati aspetti poco noti, come il Doppio ritratto di Giorgione, ne figureranno altre meritevoli di essere rivalutate, destinate alla devozione domestica come il tabernacolo di Michele da Firenze e a un pubblico non aristocratico, come la statua di legno dipinto di Pietro Alamanno; si spazierà poi da una piccola testina di illustre provenienza attribuita a Nicola Pisano ai finissimi marmi rinascimentali di Mino da Fiesole, alla maniera bizzarra del pittore cinquecentesco Lelio Orsi, ai modelli dello scultore Francesco Algardi, al dipinto di Donato Creti, definito da Roberto Longhi il “Watteau bolognese”.

Attraverso il racconto avvincente delle ricerche compiute sull’opera messa in luce, ne viene svelata la storia: come, quando, per chi, con quale funzione è stata creata; che rapporto aveva con il suo contesto; attraverso quali vicende è arrivata fino a noi; come è stata vista attraverso i secoli e come la vediamo oggi, e perché.

Per scoprire tutti gli appuntamenti della rassegna:

vive.beniculturali.it

Condividi con gli amici